real united

REAL MADRID

Diego Lopez 5 Dicevano che il difensore più importante é il portiere. Probabilmente al Real non lo sapevano sennò non sarebbero andati a scomodarlo da Siviglia. Dico io, se vuoi un titolare temporaneo e lo prendi così scarso, tieni Adàn, almeno non costa… TACHICARDIA CIRCOLANTE.

Arbeloa 5,5 Del tipo: “sono in mezzo ai giocatori più forti del mondo sia al Real che in nazionale, ma non imparo mai come si fa”. Non un cross buono, non un’incursione, non uno smarcamento o un raddoppio. C’è ma dovrebbe non esserci. PARTY CRASHER.

real unitedVarane 6,5 Un po’ come all’Inter fu Santon, è la rivelazione fortemente voluta da MourinhO. Speriamo che non si perda anche lui, per ora é sicuramente un ottimo elemento. Ottimi i recuperi su Van Persie e Kagawa. RETTA VIA.

Sergio Ramos 5 Tutte le volte che é al centro ci si chiede come avrebbe giocato al posto di Arbeloa sulla fascia. Pessimo sul gol di Welbeck quando si perde il giovane red devil e lo lascia libero di staccare al centro dell’area piccola. TENERE LA DESTRA PREGO.

Coentrao 6 Come al solito molto bene all’inizio, si perde nel clou della partita e ritorna con prepotenza a farsi sentire verso la fine. Il palo e un miracolo di De Gea gli negano la gioia del gol, ma ci si aspetta qualcosa in più nella fase calda del match. TRASFORMISTA.

Xabi Alonso 5,5 Mette ordine come sempre in mezzo al campo unendo la difesa all’attacco e dettando i tempi ai compagni. Dovrebbe però prendere più in mano la squadra e portarla alla vittoria. LEGGERO.

Khedira 6,5 A mio modo di vedere uno dei più positivi. Molto meglio del compagno di mediana, probabilmente anche perché da lui ci si aspetta di meno. Ripiega ottimamente in difesa tallonando Rooney e Kagawa, senza disdegnare qualche sortita offensiva, il tutto sempre con ordine e cervello. PENDOLINO.

Ronaldo 6,5 Ottimo nel primo tempo, sparisce un po’ troppo nel secondo, sentendo forse la stanchezza (anche lui in fondo è umano). Spettacolare lo stacco per il gol del pareggio: dicono che Evans lo stia ancora cercando su in cielo. TRAMPOLI E TRAMPOLINO.

Özil 5,5 Tanta corsa, molta a caso. Il panzer formato kebab si impegna moltissimo, arriva sfinito al termine della gara, ma é sempre troppo sconclusionato. Sbaglia per la foga passaggi facili ed é troppo lento quando invece dovrebbe darsi una sveglia. DRIN DRIN È ORA DI DIVENTARE GRANDI.

mourinho vs unitedDi Maria 6,5 Grande cuore, l’argentino, e anche tanta classe. Insieme a Ronaldo é uno dei più pericolosi del Real, anche se come il portoghese, e buona parte dei compagni, alla lunga svanisce. Ottimo il cross per il gol del pareggio. La sua corsa sarà utile in quel di Old Trafford. MARTELLO PNEUMATICO.

Benzema 5 Ci si aspettava un altro giocatore rispetto a quello visto in campo al Bernabeu. Mai un guizzo, mai pericoloso, mai voglioso di esserlo. Semplicemente a tratti sembra che non sia neanche in campo. Esce dopo un’ora e lì ti accorgi che c’era. CARTA VELINA.

Mourinho 6- Povero José, lo United per lui non é mai stato cliente facile e se lo ritrova subito agli ottavi. Presenta una squadra carica a molla ma troppo sconclusionata per poter portare a casa l’intera posta. E ora a Manchester serve un mezzo miracolo… MANDRAKE CHE FU.

MANCHESTER UNITED

red devilsDe Gea 6,5 Ottimo tra i pali e tremendo nelle uscite. Salva più volte il risultato con parate d’istinto su Coentrao, Khedira, Di Maria e Ronaldo, però ai compagni scorre un brivido freddo lungo la schiena quando fa anche solo tre passi lontano dalla linea di porta. SO FAR TUTTO, FORSE NIENTE.

Rafael 4,5 Il riccio terzino destro é ancora inadeguato per questa competizione e spesso sembra inadeguato anche per una piazza come lo United. Dal momento che non é più un quindicenne, mi farei due o tre domande. Quel casinaro di Özil lo salta e lo irride più e più volte, per non parlare di Ronaldo che a tratti sembra non far neanche caso alla sua presenza. GHOST BUSTED.

Ferdinand 6 La roccia non trema mai (o quasi). Un vecchio volpone come lui non può sbagliare certo partite come queste, e infatti la azzecca. Difende egregiamente su tutti, e non é lui a perdersi Ronaldo sul gol. ROCCAFORTISSIMA.

Evans 6 Nel complesso gioca una buona partita, senza troppi svarioni, tenendo conto dell’età e dello stadio. Fa il compitino amministrando bene la situazione e ben sapendo che tra un mese il manico del coltello ce l’hanno in mano i devils. GATTO E VOLPE.

Evra 5,5 Niente di trascendentale, il capitano non raggiunge la sufficienza perché é troppo grave l’errore su Ronaldo per il pareggio dei galacticos. TU QUOQUE.

Jones 7 Ottimo il giovane Phil, nato come centrale e trapiantato in mediana. Corre, si sbatte e vende cara la pelle con tutti. Ronaldo se lo ritrova in mezzo ai piedi due o tre volte, così come Özil. Ringrazia Ferguson per la fiducia. PREZZEMOLO.

Carrick 6– É sempre lì in mezzo da anni, e non si capisce perché. Certo, mette ordine e detta bene i tempi, ma non prende quasi mai in mano la squadra, cosa che si pretende da un regista basso. Fa il compitino, niente di più. BASICALLY.

Kagawa 6- Aveva cominciato bene il giapponesino dal nome ambiguo, con qualche accelerazione delle sue, ma a lungo andare si é perso. Ha fantasia da vendere ma la mette poco al servizio della squadra, risultando a tratti un po’ fine a se stesso. NARCISO OCCHI A MANDORLA.

WelbeckWelbeck 6,5 Non é un gran goleador, eppure segna al Bernabeu con un’ottima girata di testa; era una prima punta, eppure gioca meglio da esterno. Qualche paradosso e tanto cuore per questo ragazzone inglese che non sfigura davanti ai madridisti nella serata che doveva essere di Rooney e Van Persie. RIBALTONE.

Rooney 5 Evanescente Wayne. É vero che Rooney in Champions dà il meglio di sé in casa. É anche vero che si é sacrificato molto ripiegando in difesa. É vero inoltre che dall’arrivo di Van Persie ha dovuto cambiare di molto il suo gioco. Le scusanti sono mille, ma sparire dal terreno di gioco per novanta minuti é un po’ tanto. RITORNERÒ (SPERO).

Van Persie 5,5 Idem come sopra, con l’unica differenza che l’olandese almeno ci ha provato. Si fa fermare da Diego Alves a un passo dal gol, cerca di trovare varchi e pertugi per sé e di aprirne altri per la squadra, ma niente da fare, il Dio del calcio voleva il pari. FATALISTA.

Ferguson 7 Un genio. Ci prova finché capisce che la partita finirà in parità, quindi parcheggia il pullman della squadra davanti a De Gea e riesce a portare a casa un 1 a 1 che é più prezioso dell’oro. MASTERCOACH.

0 Commenti a “Pagelliamo… Real-Manchester

Rispondi