italia

Buffon 6,5 Deve impegnarsi dopo pochi minuti nella parata più importante del match: bravissimo a rimanere in piedi sulla conclusione ravvicinata di Johnson. Non è un’eccezionale para-rigori ma intuisce quello di Cole che basta e avanza. UNICO

 

Abate 7 Che bravo il terzino rossonero sulla fascia destra. Spinta costante, ottimi cross e qualche inserimento sui lanci di Pirlo, si comporta bene anche in fase difensiva. Infortunato, speriamo recuperi per la Germania. MAI DOMO.

 

Barzagli 7 Altra sublime partita della roccia di Fiesole. Tiene a bada Rooney come fosse un attaccante di terza divisione italiana. Non perde un contrasto aereo e riesce a tranquillizzare anche Bonucci. CASTORE.

 

Bonucci 7 I Dioscuri erano due, quindi sapete già come chiameremo Leo. Il centrale bianconero è una delle sorprese più liete della sfida degli azzurri. Accetta di battagliare sia con Wellbeck che con Carroll (cliente più complicato) uscendone spesso vincitore. Non sbaglia nulla e quando riesce imposta anche l’azione. POLLUCE.

 

Balzaretti 6,5 Meno preciso rispetto all’Irlanda in fase offensiva (ma comunque tante discese sulla fascia), ma migliorato in difesa dove né Walcott né Milner incidono minimamente (solo l’errore iniziale poi per il resto bene). CAVALLO PAZZO.

 

Pirlo 7,5 Tutti in piedi per la standing ovation. Il Messia è tornato e veste il numero 21. Geniale la palla per Balo nel primo tempo, straordinario nell’abbassare il ritmo coi compagni in difficoltà. Leader vero nel prendersi la squadra sulle spalle quando le pile erano scariche, e poi? Quel cucchiaio sublime, gesto che gli dei hanno concesso solo ai numeri uno. Sorge di nuovo la solita e irriverente domanda: ma Allegri come faceva a dire “meglio Van Bommel”? PALLONE D’ORO.

 

De Rossi 7,5 Primo a pari merito con Pirlo. Partita tutto muscoli e sostanza, condita da un palo clamoroso dopo pochi minuti e un’occasione pazzesca sbagliata su assist di Marchisio. Alzi la mano chi quando lo ha visto uscire non ha pensato alla beffa? Essenziale come ruba palloni e nell’impostare il gioco. SPAVENTOSO.

 

Marchisio 6,5 Attenzione: Claudio si vede meno rispetto al ruolo che ha nella Juve, ma alla fine il suo lavoro sporco lo fa e molto bene. Bravo ed elegante come sempre nel portare il pallone, serve qualche assist non sfruttato dai compagni (vedi De Rossi). COMPLETO.

 

Montolivo 6 Parte bene e si vede che ha voglia di spaccare il mondo. Inserimenti senza pallone, si propone spesso, gioca (finalmente) da trequartista. Poi cala alla distanza. Spreca un’occasione in tap-in dopo il tiro parato a Balo. Buffon lo fa gioire dopo l’errore dal dischetto che poteva costarci caro. CORRENTE ALTERNATA.

 

Cassano 6 Passo indietro rispetto alle precedenti apparizioni. Unico come sempre nel tenere il pallone e far salire la squadra, soffre troppo la marcatura fisica di Terry. Accoglie i nostri proclami tirando ripetutamente dalla distanza ma senza successo. SPENTO.

 

Balotelli 6 A vederlo incartarsi su quell’assist di Pirlo viene in mente lo slow motion contro la Spagna. Sbaglia anche una buona occasione sparando su Hart dal vertice sinistro dell’area. Ha tante occasioni che non capitalizza, ma battaglia bene con Lescott. Bravo e freddo dal dischetto. SBADATO.

 

Nocerino 6,5 Grande prova di intensità e cattiveria, partendo dalla panchina. Si inserisce alla perfezione nei supplementari segnando il gol dell’1-0 (giustamente annullato). Nel suo urlo in faccia ad Hart dopo il rigore realizzato ci siamo tutti noi Italiani. GUERRIERO SPARTANO.

P.S: dopo le prestazioni sue e di Montolivo, Thiago Motta il campo non lo deve più vedere.

 

Diamanti 6,5 Quel piede sinistro che gli fa fare tutto quello che vuole. Entra mettendosi tra le linee dando fastidio alla retroguardia di Hodgson. Prova un paio di conclusioni e trova un palo su un tiro non voluto. Per l’ennesima volta dal dischetto ci fa urlare un giocatore di una squadra di seconda fascia. DA FAVOLA.

 

Maggio 6 Tanta pressione addosso, soprattutto dopo le non felici prove nei primi due match. Si propone di continuo sfruttando la stanchezza di Ashley Cole. Ammonito salterà i tedeschi. INGENUO.

 

Prandelli 6,5 Finalmente il gioco visto nelle qualificazioni esce fuori, e alla grande, in questi quarti di finale. Difesa attentissima, centrocampisti che non danno punti di riferimento, unica pecca la mancata finalizzazione delle tante occasioni là davanti. Bravo a inserire Nocerino, utilissimo in fase di non possesso, e anche Diamanti che con il suo gioco manda in crisi la difesa dei leoni britannici. Contro la Germania bisognerà essere più cattivi sotto porta. BELLI & BRAVI.

facebook-profile-picture

«Le cose non succedono, le cose vengono fatte succedere» (JFK). «Ci sono due modi per tornare dalla battaglia: con la testa del nemico o senza la propria» (PDC).

0 Commenti a “Pagelliamo… Inghilterra-Italia

Rispondi