Garcia Mazzarri

Elvis A little less conversationLa colonna sonora perfetta per l’anticipo delle 20.45 della settima giornata di Serie A è “Little less conversation” di Elvis. In questa canzone il Re del rock fa capire ad una ragazza che si è stancato di chiacchierare e vuole passare ai fatti. In effetti la stessa situazione può essere riportata a queste due protagoniste dell’inizio di campionato, due sorprese sotto molti aspetti. Onestamente, chi si aspettava che le due formazioni protagoniste questa sera a San Siro, soprattutto quella giallorossa, potessero partire così forte?

Il gruppo di Mazzarri non ha ottenuto il bottino pieno solamente contro Juventus e Cagliari, anche se il punticino guadagnato nell’ultima partita con i sardi sta decisamente stretto all’Inter visto l’andamento della partita, mentre la squadra del nuovo fenomeno Rudi Garcia non ha lasciato indietro nemmeno una briciola: punteggio pieno dopo sei partite. Nonostante ciò, nessuno dei due allenatori vuol sentir nominare la parola ‘scudetto’, come se ancora non si sentissero abbastanza maturi per poterla pronunciare, senza contare che parte della stampa mostra ancora scetticismo nei confronti della formazione capitolina, sottolineando a ragione che non hanno ancora affrontato una squadra in lotta per i primi posti ma solo squadre che possono ambire alla salvezza, escludendo il derby che, si sa, fa storia a sé in quel della Capitale.

Inter Roma Per cui da sabato sera ci vuole “a little less conversation/a little more action please” da parte di entrambe le squadre, per far capire veramente e con forza chi può inserirsi nella lotta per il tricolore, che al momento molti danno come una questione a due tra Napoli e Juventus. Immagino che anche i due allenatori siano “tired to talking” e cerchino una risposta definitiva dai propri giocatori, una risposta che metta a tacere tutti, una risposta che venga dal campo, dai fatti.

C’è un’altra analogia tra questa partita e la canzone, o meglio, tra il cantante e le due squadre: quando Sam Philipps lanciò il giovanissimo Elvis e il suo nuovo genere musicale, tutti i vari esperti dell’epoca dicevano che non avrebbe avuto un gran successo. Ugualmente, ad inizio campionato, nessuno dei luminari del pallone vedeva Inter e Roma come squadre che sarebbero state al vertice della classifica. Bene, Inter-Roma è e sarà il punto di svolta. Da qui in poi uno sarà Elvis e l’altro sarà quello che ci ha provato ma purtroppo gli è andata male. Al campo, e non alla classifica delle hit stavolta, l’ardua sentenza.

Rispondi