Feliciano Lopez

I voti alle notizie più assurde ed inutili della settimana appena trascorsa, raccontate con ironia e sarcasmo, sperando di prendervi, anche questa volta, in contropiede.

Suarez-Chiellini morso reutersVoto 10 ai 167 che hanno scommesso sul morso di Suarez. Penso da diverso tempo che gli analisti delle case di scommesse siano dei geni. E penso da diverso tempo che chi fa certe scommesse non sia tanto a posto. Ma… ma quando la pazzia si unisce alla genialità saltano fuori notizie meravigliose, come quella di Thomas Syverson, ragazzo di Trondheim, che ha accettato la sfida della Bentsson, sito di scommesse norvegese: nuovo morso di Suarez ai Mondiali? Ti paghiamo 175 volte la posta. Ed il buon Thomas ha così portato a casa circa 670 € con meno di 4 €. A vincere sono stati altri 167 soggetti, tra cui un ragazzo che si è portato a casa 2 mila e 400 € (voto 8, questa sì che è una vincita). Per par condicio dovrebbero ora quotare anche la prossima volta che Chiellini si butterà a terra per un motivo valido e senza toccarsi il naso, ma il rischio che qualche pazzo ci punti qualcosa è troppo alto. Il premio da pagare sarebbe veramente eccessivo.

Voto 9 a Rocco che torna a darci dentro. Nel pagellone di due settimane fa s’era meritato addirittura un 1 per la sua sciagurata scommessa, e se lo meriterebbe anche oggi perché noi, da buoni italiani scaramantici, riteniamo che il suo voto di castità assolutamente illogico abbia portato sfiga agli azzurri. Ma che ci vogliamo fare, neanche l’acqua santa del Trap avrebbe potuto nulla contro l’ormone in tilt del Rocco nazionale. E così lasciamolo ai suoi momenti di gloria con Gloria ed accettiamo il ristabilirsi della normalità (lui circondato da voluttuose ragazze) con un sorriso ed un pizzico di sana invidia.

Cellino lapresseVoto 8 a Cellino ed il pranzo al sacco per il Leeds. Salutata Cagliari, l’esuberante presidente rockettaro ha già iniziato a seminare gustose chicche ai tabloid d’Oltremanica. L’ultima è che, per tagliare i costi eccessivi della sua nuova società, il Leeds United, il buon Cellino ha previsto la chiusura estiva del ristorante del centro sportivo. I giocatori quindi, nei giorni del pre-ritiro, saranno costretti a portarsi da casa il pranzo, come un normalissimo lavoratore munito di schisceta. Approva il nuovo allenatore David Hockaday, probabilmente per il semplice motivo che fino a ieri allenava gli scapoli in qualche remota campagna inglese prima dell’annuale sfida contro gli ammogliati. Noi lodiamo invece la tendenza al risparmio di Cellino, che intanto si starà accendendo l’ennesima sigaretta con una banconota da 50 dollari nella sua umile dimora a Miami. Anzi, Renzi, se hai bisogno di un nuovo commissario per la spending review abbiamo il nome giusto.

Voto 7 a “Deliciano” Lopez e la nuovo conquista, la Wozniacki. L’avevamo lasciata sola ed abbandonata sull’altare da quel ricciolino di McIlroy, la ritroviamo sull’erba di Wimbledon in forma smagliante. Merito di Feliciano Lopez. Lo spagnolo, più noto per i suoi dritti ai cuori delle donne che per quelli sui campi da gioco, avrebbe fatto breccia nell’animo della bella bionda danese, che nega ma arrossisce alle domande sulla questione. «È solo un amico». Bella questa Caroline! A soffrire è la madre di Murray, pubblicamente dichiaratasi a Feliciano, tanto da averlo soprannominato “Deliciano” per quanto bello e affascinante. Delizioso. Senza offesa per la signora Murray, noi approviamo la scelta di Feliciano a favore di Caroline. In attesa del prossimo flirt, è evidente. Le nuove leve del tennis femminile, Bouchard (voto 10), Robson (voto 7) e compagnia, già fremono in attesa di scoprire chi sarà la prossima fortunata.

Voto 6 alle vacanze brasiliane degli azzurri. L’Italia del pallone è purtroppo tornata a casa dopo neppure un mese di vacanza nel bellissimo resort Portobello di Mangaratiba, e con essa anche mogli, figli e fidanzate. Son finiti i giorni in cui, dopo una bella sudata in allenamento, la spiaggia, un cocktail fresco ed una serata romantica con il proprio amore attendevano i ragazzi allenati da Prandelli. Il torneo del villaggio turistico a cui si erano iscritti Buffon e compagni ha visto purtroppo i nostri eliminati dopo la prima fase, ma era prevedibile. Giocare all’una non fa per noi. Sin da bambini le nostre madri ci insegnano che a quell’ora non si prende il sole, avremmo dovuto iscriverci quindi al torneo di calcio balilla. Lì sì che avremmo fatto il culo a tutti, tzè!

Ester Satorova reutersVoto 5 alla Satorova che non consiglia bene i completini a Berdych. Più che un voto, una media tra il 10 per la bella compagnia dell’altrettanto bel tennista e l’1 per gli assurdi completini che Berdych insiste nel voler indossare durante le proprie partite. A Wimbledon, grazie al cielo, è obbligatorio il bianco e dunque il tennista ceco ci risparmierà fantasie psichedeliche a righe incrociate o a fiori, ma i media non hanno potuto non notare lo scarso gusto nel vestire del ragazzo, a quanto pare mal consigliato anche dalla compagna. Il prossimo torneo, ahinoi, è dietro l’angolo e se Berdych dovesse tornare ad indossare magliette indegne, lancio una proposta: poiché non è possibile farlo giocare a torso nudo (mi dispiace care lettrici, è così), propongo di inquadrare solo la Satorova durante i suoi match, tanto dalle sue espressioni capiremmo senza problemi l’andamento della partita. E ci guadagneremmo in buongusto.

Voto 4 all’irrequieto Jordi Alba. Gira voce che il terzino del Barcellona non abbia preso proprio bene l’esperienza della Spagna in Brasile, conclusasi con la cocente delusione dell’eliminazione dei campioni in carica nella fase a gironi. Sul volo di ritorno in terra iberica, Jord Alba s’è lanciato in un’invettiva non certamente celebrativa nei confronti di un povero giornalista di AS. Nessuno ha ancora capito il motivo per cui il terzino se la sia presa con lui, a cui già in precedenza aveva rivolto un educato «ti spacco la testa». L’ipotesi più plausibile è che il giornalista somigliasse a Robben, lo stesso Robben che in Spagna-Olanda ha tirato scemo per 90 minuti il terzino blaugrana.

Voto 3 a Murray ed al suo nuovo allenamento danzante con la Mauresmo. Poco meno di un anno fa eravamo tutti qua ad elogiare la splendida e storica vittoria dello scozzese nel tempio del tennis, Wimbledon, sottolineando come uno dei segreti del suo successo fosse il nuovo allenatore Ivan Lendl. Oggi, svariati insuccessi dopo, Lendl non c’è più e Murray ha deciso di puntare su Amelie Mauresmo, uno dei pochi esseri umani che fa più paura di Lendl. Una delle prime innovazione apportate all’allenamento del tennista scozzese è stata l’introduzione del Gyrotonic, serie di esercizi solitamente usati dai ballerini. Sì, lo sgraziato Murray, che già a guardarlo sembra più goffo di Pippo, l’amico di Topolino, balla per allenarsi. Non riesco ad immaginare nemmeno lontanamente quanto possa essere brutto da vedere un suo allenamento, o divertente, a seconda dei punti di vista. La speranza è che non vinca di nuovo Wimbledon però, altrimenti sarà un dilagare del Gyrotonic e vedere ballare gente tipo Stepanek o Raonic è l’ultimo dei miei desideri.

La copertina del Playboy ritiratoVoto 2 al Tribunale brasiliano che ha fatto ritirare l’ultimo numero di Playboy. Povera Patricia Jordane. Vai a letto con Neymar, l’uomo più amato ed idolatrato in questo momento in Brasile, e non puoi nemmeno raccontarlo ad un giornale che adorna l’articolo con tue foto mezza nuda. Un giudice brasiliano ha infatti obbligato Playboy a ritirare l’ultimo numero della rivista che titolava “La mora che ha incantato Neymar”. Motivo? Il fuoriclasse più mechato del pianeta ha definito tutte menzogne quelle riportate nell’articolo in questione ed il Tribunale ha ritenuto che la divulgazione della notizia avrebbe potuto destabilizzare l’equilibrio emotivo del ragazzo che sta trascinando la nazionale verdeoro ai Mondiali. È così salva la sua relazione con la fidanzata Bruna Marquezine. Vi immaginate cosa sarebbe successo in Italia se Buffon avesse chiesto ad un Tribunale il ritiro di tutte le copie di Chi che ritraevano lui e la signorina D’Amico che entravano nello stesso palazzo? E poi dicono che siamo noi italiani a vivere male il calcio. In Brasile invece lo vivono benissimo.

Voto 1 alla perdita dei guadagni delle prostitute brasiliane. Brutta bestia la crisi, e chi pensa che un evento come il Mondiale porti solo benessere, beh, vada a chiederlo alle prostitute brasiliane. La prematura eliminazione delle compagini europee è stata infatti un bruttissimo colpo per il mercato del sesso brasiliano. Italiani, spagnoli, inglesi e portoghesi rappresentavano i principali clienti delle prostitute, che ora possono fare affidamento solo su americani e tedeschi. I sudamericani, secondo le testimonianze delle esperte del mestiere, non pagano e se pagano, pagano poco. Insomma, un vero disastro. Fortunatamente rimangono laggiù i dirigenti della FIFA che, secondo i media brasiliani, ci stanno dando dentro mica male. E poi si dice che la FIFA non pensa ai problemi sociali dei Paesi in cui organizza i propri eventi.

facebook-profile-picture

Crede nello sport come forma di narrazione, è Dottore in giurisprudenza perché crede ancora nella giustizia e legge per tenere i piedi ben saldi sulle nuvole. Ha trovato una Winston blu. L'ha fumata. @Andrea_Ross89

Rispondi